Intervista agli À Répit

Sono un normalone. Leggo dicembre sul calendario e mi butto su una delle band più glaciali che ci siano in Italia. À Répit è una creatura che merita tutta l’attenzione di chi si ciba periodicamente di black metal fortemente caratterizzato dal luogo in cui è nato. Lascio lo spazio ai due musicisti coinvolti, che non saranno di molte parole, ma hanno dato diversi spunti e indicazioni a un curiosone come me. [F]

Continua a leggere…

Intervista a Matteo Antonelli (Masked Dead Records)

Questa è un’intervista che avrei dovuto fare diversi anni addietro, quando ero più immerso nella musica di Masked Dead Records. Ora ammetto di essere molto più selettivo e severo, ma torno sempre con piacere su quella manciata di canzoni che mi hanno accompagnato in momenti importanti della mia vita. Non mi va di citarle. Piuttosto voglio aggiungere che non dimentico affatto Voland, Noesis, Februus, Kалуђер e prima ancora, quasi all’inizio del mio blog, Eyelids e Malauriu. Insomma, Masked Dead ha rivestito un ruolo non marginale su queste pagine virtuali e mi sembrava coerente, sensato e per certi versi necessario cercare di capire come ragiona Matteo Antonelli, colui che muove i fili di questa piccola e molto caratteristica label. [F]

Continua a leggere…

Intervista ai Voland (black metal, Italia)

Voland

Vi siete allarmati per la mia attenzione verso alcuni gruppi che hanno suonato all’Agglutination giusto pochi giorni fa? Non avreste dovuto, poffarbacco. Non fate così, vi passo subito il capezzolo che fa per voi. La poppata non sarà pruriginosa o gossippara, coi Voland si respira cultura (nonostante me, figuratevi!). Solo due EP all’attivo, ma chissenefrega, non ho bisogno di una caterva di dischi di merda, meglio poche canzoni ben congegnate. Così come non ho bisogno di risposte troppo arzigogolate, ma di parole sostanziose. Come quelle che mi ha regalato Rimmon, cantante del gruppo italiano. [F]

Continua a leggere…

Roal Amundsen meets René Ferretti: intervista a quei bravi ragazzi di Xenoglossy Productions

xenoglossy logo

-ENGLISH VERSION BELOW- Non è colpa mia. Me l’hanno chiesto loro. L’hanno voluto loro. Se la sono cercata. E io ho cercato loro, li ho spiati, li ho studiati. Di chi parlo? Ma di Heliogabalus e Stilgar, due signorini che avete già conosciuto in un’altra lieta occasione: loro sono i Thecodontion e hanno trovato anche il tempo di creare e gestire un’etichettina molto graziosa e spumeggiante chiamata Xenoglossy Productions. Ve la presentano loro, raccontandovi tutto quello che hanno fatto fino ad oggi. Ringrazio Stilgar per aver deciso di donare a me e a tutti voi un’ineccepibile traduzione dell’intervista in inglese. [F]

Continua a leggere…

Intervista a Noesis (black metal, Italia)

logo fb

L’ho detto, scritto e ripetuto più volte: la Basilicata è la regione adatta ad essere la culla di decine e decine di gruppi atmospheric black. Ancora siamo lontani dal mio sogno, ma Bandcamp mi ha appena segnalato che tutto sommato le mie idee non sono così campate per aria. Noesis è un progetto molto piccolo che ovviamente non potevo lasciarmi sfuggire. La parola passa alla mente e alle braccia di questa one man band, Niccolò Nicodemo. [F]

Continua a leggere…

Intervista ai Malauriu (black metal, Italia)

È successo un fatto che mi ha reso felice per vari motivi. Ho ascoltato in anteprima il nuovo, inatteso EP dei Malauriu e mi è piaciuto. Anzi, mi è piaciuto tanto da spingermi a intervistare Asmodeus, il boss di quella band siciliana. Ne leggerete più in basso. Ma più di tutto mi sono sentito bene perché sono stato contattato nonostante non sia stato affatto tenero nella recensione al loro ultimo lavoro. Personcine piccoline mi hanno cancellato dai contatti Facebook per molto meno, lo sapete meglio di me come funziona con certi musicisti pompati. Ebbene, i Malauriu nelle parole qui in basso dimostrano di essere dei ragazzi seri e di saper usare l’ironia e l’autoironia. Nel black metal non è affatto scontato. [F]

Continua a leggere…