Il 2018 di Blog Thrower – la versione entusiasta di [F]

Questa non è una lista dei migliori album del 2018 perché credo che questo lavoretto, tanto morbosamente amato da chi scrive di musica, sia alquanto ingannevole. Meglio chiamare le cose col loro nome: i dischi che mi sono piaciuti di più. Punto. È opportuno inoltre sottolineare che se per qualcuno l’ascolto del metal è stato superficiale, molto probabilmente il “disco dell’annooooo!!!!!” sarà già quello dei Behemoth o dei Judas Priest. Ma va bene così. Questo per dirvi che non voglio darvi solo i nomi caldi, ma anche e soprattutto quelli che mi hanno accompagnato con grande profitto durante i dodici mesi appena trascorsi. Altrimenti la mia lista sarebbe piena di Aborted, Obliteration, Hate Eternal , ma anche Arkhtinn. Funeral Mist, Imperial Triumphant, Sargeist, Ungfell, Kriegsmachine, Ævangelist e Svartidauði. In sostanza: a che serve una carrellata di nomi che già sapete essere imperdibili (perché lo sono, c’è poco da fare), e che avete sicuramente letto già altrove? E poi, sapete, a me non piace fare classifiche.

Continua a leggere…

Il 2018 di Blog Thrower – dischi e dischetti con [H]

Volendo imitare [F], anche io ho deciso di lanciarmi in uno di questi listoni di fine anno. Ho sempre ritenuto difficile, molto difficile fare classifiche oggettive in senso assoluto, anche perché i generi che trattiamo noi – ovvero, quelli del metal più estremo – rappresentano solo una piccola parte di tutto lo scibile musicale. Fare una classifica ridotta a pochi sottogeneri non sarebbe peraltro molto attendibile secondo me. Però da buon ascoltatore di musica brutta quale sono, mi sembra giusto darvi qualche consiglio per l’ascolto su ciò che è uscito in questo 2018. Ho scelto otto titoli per ogni categoria, ma non prendetela come una classifica, visto che non c’è un vero e proprio numero uno. A differenza del mio collega, qualche nome un po’ più noto ho voluto inserirlo, anche per dare qualche punto di riferimento a chi, altrimenti, potrebbe sentirsi un po’ spaesato nel leggere certi nomi. Viceversa, spero mi perdoniate se ho lasciato fuori della roba meritevole. [H]

2018-text-1367X593

Continua a leggere…

Invictus Productions, un 2018 da incorniciare

Il mondo del metal estremo, nel 2018, è estremamente variegato e globale. In quest’ottica, molti fan di questi generi musicali fanno fatica ad orientarsi. Secondo me, un modo ottimale per riuscire a districarsi nelle miriadi di uscite che si susseguono in ogni anno è quello di trovare le proprie etichette “fidelizzate” personali. Ci sono infatti label che, per gusto personale e per qualità intrinseca, riesco personalmente ad apprezzare più di altre. Ce ne sono diverse, ma in particolar modo vorrei parlarvi del 2018 della Invictus Productions, interessantissima label irlandese che, secondo il parere di chi vi scrive, ha vissuto un anno ad alto livello.

invictus_productions

Continua a leggere…