Triumvir Foul – Spiritual Bloodshed (Invictus Productions), 2017

636577

Demo stampata su vinile da Godz Ov War, album omonimo di due anni fa uscito per Blood Harvest e ora quello nuovo per Invictus Productions: veramente niente male la carriera di questa lercissima band. Mi viene impossibile chiamarlo side project di due quarti degli Ash Borer perché sti tipacci che compongono i Triumvir Foul hanno già reso omaggio al miglior black metal con gli album di Urzeit e Uskumgallu, tutti del 2016. Mi hanno fatto perdonare il sorprendentemente misero The Irrepassable Gate della band madre.

Spiritual Bloodshed è come il grumoso e appiccicoso logo in copertina: un’immensa scatarrata di death metal in cui affogare lentamente. Niente distrazioni o ghirigori: è l’orrido a dominare dal primo all’ultimo secondo, una viscida pietra tombale conficcata nello stomaco. Inutile citare un brano in particolare perché è tutto così uniformemente minaccioso. Più opprimenti di Necrot e Autopsy, come atmosfera si assestano dalle parti di Petrification, Tomb Mold, Ascended Dead e The Ominous Circle, ma con una sporcizia anche maggiore. Che anno di (dis)grazia per il death metal!

[F]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...