Botanist – Collective: The Shape Of He To Come (Avantgarde Music), 2017

a1395809029_16

Svegliarsi e trovare una tua intervista su No Clean Singing è una bella soddisfazione. Casca a fagiuolo perché avrei dovuto rileggerla per farne una decente introduzione a questo post. Vi rimando al link per capire tutto il sostrato estremamente originale su cui Otrebor ha fondato il suo progetto Botanist. Non troverete altri gruppi simili, nel bene e nel male, ma fino ad ora ha prevalso di gran lunga il bene.

Se vi risulta stucchevole o troppo eccentrico un brano, potete lasciar perdere, è tempo sprecato continuare a provarci. Anche se con The Shape Of He To Come, il primo lavoro come collettivo, dopo un sacco di album in cui Botanist era in sostanza una one man band, è difficile lasciare la presa. È estremamente avvincente e accessibile adesso. Come spesso accade per questi vulcani di creatività, gli scheletri dei brani risalgono a diversi anni fa, nella fattispecie al 2010 circa. Eppure, nonostante suonare con i dulcimer al posto della chitarra possa sembrare limitante, questo gruppo trova sempre il modo di stupire. L’album è diverso da ogni cosa fatta in passato, è più raffinato e malinconico, ma spinge anche di più sull’aspetto black (tendente al post black viste certe melodie), utilizzando voce in scream e batteria molto pronunciata quando serve. Non abbiate paura, la delicatezza cui Otrebor ci ha abituati è sempre presente, e stavolta con la presenza di una voce femminile ed elegiaca ci avviciniamo ad alcune cullanti atmosfere dei Cocteau Twins. Molto più definita è anche la voce pulita maschile, così come la produzione, oramai al top e difficilmente migliorabile. Come Ashbringer, altra one man band di spessore, ha preso il volo con Yugen una volta che si è aperta ad altri componenti, anche i Botanist ora sono definitivamente diventati grandi. Orgogliosamente al plurale.
[F]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...