Necroheresy – Asylum (Symbol of Domination Prod.) – 2017

Aeon Winds, Karpathia, Krajiny Hmly, Concubia Nocte: i componenti attuali dei Necroheresy sono la crema (brulèe, come le chiese) del black metal slovacco. Ci hanno regalato almeno un album notevole con ognuno di essi, a parte gli Aeon Winds sempre con un taglio più o meno pagano. Ora i nostri prodi si spostano su territori inospitali, sui cumuli di macerie fatte a pezzi proprio da loro stessi. I Necroheresy giocano col classico tema del manicomio, per nulla originale come la copertina e come il loro stile musicale. Asylum dura solo una mezz’ora stiracchiata, da cui detrarre intro e interludio abbastanza superflui. Perché ve lo consiglio? Perché nel suo piccolo è molto gradevole. Mancanza di novità non vuol dire essere dei caproni ignoranti. Anzi, a dispetto di una presentazione non adeguata, i Nostri riescono a creare un’atmosfera tesa, non sottile come spesso accade nel death/thrash, ma molto opprimente e morbosa, come il death old school impone. E la produzione valorizza al meglio le idee (non tantissime, ma buone) della band.

Chitarre grosse come fossero i Demolition Hammer o i Vader, voce vagamente alla Martin Van Drunen e comunque lontana da certi svociati che vogliono imitare Tompa o Marco Aro. Fa un sacco di cose, rantoli e sospiri compresi come i Benighted ma senza il grindcore di mezzo. D’altronde è di un ospedale psichiatrico che si parla, mica di Disneyland. Ringraziando Bafometto la parte death quindi non è riconducibile alla scuola melodica, quella thrash è garanzia di affidabilità: Kreator e Sodom prima maniera, quelli per cui valeva la pena essere metallari. Peccato sia così breve. A prezzo pieno no, è un EP più che un vero full length, ma magari con qualche svendita o nei listini dell’usato l’affare è fatto. Valga anche per voi, soprassedete sull’aspetto e sul nome da band symphonic black fallita.

[F]

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...